8 x 70 x 30 € 16800,00/mese MINORE PIU’ MINORE MENO Marino sequestrata casa famiglia

Casa famiglia lager a Marino: trovati minori nel degrado ed al freddo

Quattro le persone denunciate. Gli ospiti della struttura alloggiavano in stanze insicure ed in precarie condizioni igienico-sanitarie

Una casa famiglia lager a Marino con gli ospiti della struttura (sei minorenni ed uno appena maggiorenne) trovati tra degrado, abbandono, trascuratezza, incuria, condizioni igieniche precarie, mancanza di sicurezza. E’ questo ciò che hanno trovato i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo all’interno di una casa famiglia del Comune dei Castelli Romani.

DEGRADO E INSICUREZZA – Il blitz dei militari, supportati da personale dell’Asl Roma 6 e dagli assistenti sociali del Comune di Marino (dove è situata la struttura) è scattato ieri: i carabinieri hanno trovato sei minorenni ed un maggiorenne (di varie nazionalità) che alloggiavano in stanze fredde, sporche e insicure, in precarie condizioni igienico-sanitarie.

QUATTRO DENUNCE – Quattro le persone denunciate responsabili del reato di abbandono di persone minori o incapaci: si tratta di una donna di 48 anni, responsabile dell’associazione ONLUS che gestisce la struttura, del marito 50enne, che svolgeva la funzione di educatore, e di altri due operatori di 22 e 43 anni, il primo senegalese ed il secondo nato in Congo ma domiciliato nella zona di Mentana.

SIGILLI ALLA CASA FAMIGLIA – La struttura è stata sequestrata mentre i giovani, grazie all’intervento dei servizi sociali del Comune di Marino, sono stati trasferiti presso un Centro di Prima Accoglienza della Capitale. Sono in corso ulteriori accertamenti tesi a definire le somme percepite dall’associazione per ogni minore ospitato.

Fonte Roma Today casa famiglia minori lager Marino

mxcp1630887_2.jpg